Parco naturale delle Prealpi Giulie

Articolazione degli uffici


 

Riferimento al Decreto Lgs. n. 33/2013: art. 13, comma 1, lettere b) e c)


LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL’ENTE PARCO

In base a quanto disposto dalla legge Regionale n. 42/96, l’Ente Parco è costituito dai seguenti organi:

-      Consiglio direttivo: formato dai Sindaci dei Comuni facenti parte del Parco o loro delegati; da tre esperti in materia di parchi naturali designati dalla Regione; da due rappresentanti delle categorie economiche presenti nel Parco. Definisce ed individua le direttive politiche, di pianificazione e gestionali dell’Ente. 

-      Presidente: eletto fra i Sindaci o loro delegati membri del Consiglio Direttivo, ha la rappresentanza legale dell'Ente Parco, convoca e presiede il Consiglio Direttivo, vigila sulla esecuzione delle deliberazioni adottate dal Consiglio Direttivo.

-      Collegio dei revisori dei conti: dal dicembre 2013 composto da un unico membro scelto tra gli iscritti nel Registro dei Revisori contabili di cui al decreto legislativo 27 gennaio 1992 n. 88 (Attuazione della direttiva 84/253/CEE relativa all'abilitazione delle persone incaricate del controllo di legge dei documenti contabili). È nominato dalla Regione ed esercita il controllo amministrativo-contabile sull’attività Ente Parco.

L’’Organigramma gestionale è articolato come segue:

-      Direttore: ai sensi dell’art. 29 della L.R.42/96 e dell’art. 4 del Regolamento per il funzionamento e l’organizzazione dell’Ente Parco naturale delle Prealpi Giulie, approvato con Deliberazione di Giunta Regionale n. 3543 del 12.04.1998, svolge la gestione finanziaria, tecnica e amministrativa, compresa l’adozione di tutti gli atti che impegnano l’Ente verso l’esterno in esecuzione delle deliberazioni del Consiglio Direttivo, mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo. Nell'ambito delle proprie attribuzioni e in applicazione delle direttive del Presidente, assiste il Consiglio Direttivo nell'elaborazione delle decisioni e nella definizione dei provvedimenti e degli strumenti per la realizzazione dei programmi. Al Direttore spetta la gestione finanziaria, tecnica e amministrativa, compresa l'adozione di tutti gli atti che impegnano l'Ente verso l'esterno, mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo. E' responsabile della gestione e dei relativi risultati. Cura il coordinamento del personale dell'Ente. All'inizio di ogni anno, e comunque prima della predisposizione del conto consuntivo, presenta una relazione dell'attività svolta nell'anno precedente.

Responsabile: dott. agr. Stefano Santi

 

-      Ufficio Amministrativo:

Provvede agli adempimenti di carattere amministrativo e contabile ed a quelli relativi al personale, predispone gli atti relativi alla materia contrattuale, con particolare riferimento a beni, servizi e lavori pubblici, nonché alla loro raccolta e conservazione. Cura i rapporti giuridici ed economici dei collaboratori esterni ed altresì di tutto il personale non dipendente adibito all'espletamento delle attività gestionali. Collabora alla stesura delle proposte relative ai bilanci di previsione, alle loro variazioni, al conto consuntivo. Verifica la legalità della spesa, la regolarità della documentazione, l'esatta imputazione e la disponibilità sui capitoli del bilancio in relazione agli atti dai quali possa comunque derivare un impegno di spesa o l'emissione di titoli di spesa. Provvede alla registrazione degli impegni e predispone i mandati di pagamento, gli ordini di accreditamento e le reversali di incasso. Cura e predispone le istruttorie delle pratiche relative alla concessione di incentivi. Cura l'istruttoria delle pratiche che comunque il direttore riterrà di assegnargli, purché assimilabili o compatibili con le attribuzioni specifiche dell’ufficio.

Responsabile: dott. Alessandro Benzoni

-      Ufficio Tecnico conservazione della natura educazione ambientale promozione:

Predispone e cura l'applicazione dei piani annuale e pluriennale di gestione della fauna e della manutenzione ordinaria e straordinaria dei beni utilizzati dall'Ente, ed ogni adempimento connesso alla flora e alla fauna previsto dalla L.R. 42/96 ed al patrimonio.

Cura i rapporti con gli organi regionali competenti in materia di tutela della flora, della fauna e dell'ambiente. Cura i rapporti con i responsabili degli organi di vigilanza all'interno del Parco. Collabora con istituti universitari ed altre istituzioni scientifiche, allo scopo di ricerca e di monitoraggio nelle materie di competenza. Cura e predispone le pratiche relative alla corresponsione degli indennizzi.

E' responsabile della tenuta dell'inventario dei beni dell'Ente. Istruisce le pratiche per l'espressione dei pareri di cui all'art. 19 della L.R. 42/1996. Predispone l'istruttoria delle eventuali variazioni al P.C.S. e, per quanto di competenza al regolamento del Parco.

Programma l'attività di manutenzione ordinaria e straordinaria delle rete sentieristica, individua e predispone le pratiche per l'acquisto di segnaletica e degli arredi esterni del Parco. Predispone e cura l'applicazione dei piani annuale e pluriennale per la fruizione turistico naturalistica, la divulgazione e l'educazione ambientale. Segue i rapporti con altri enti parco, istituzioni di educazione ambientale o comunque associazioni, anche a carattere locale. Programma e coordina le attività istituzionali a carattere didattico, educativo e promozionale, compresi i programmi dei Centri Visite e relativi regolamenti di accesso e fruizione. Cura i rapporti operativi con i collaboratori esterni e ditte comunque incaricati nell'ambito delle competenze proprie. Cura quanto connesso alla concessione a terzi del diritto d'uso del nome e dell'emblema del Parco.

Cura l'istruttoria delle pratiche che comunque il direttore riterrà di assegnargli, purché assimilabili o compatibili con le attribuzioni specifiche dell’ufficio.

Responsabile: dott. for. Giulio Goi

In base all’art. 38 della L.R. 42/96 le attività di vigilanza vengono svolte dal Corpo forestale regionale, dalle guardie e marescialli dipendenti dall'Ente tutela pesca del Friuli Venezia Giulia, dagli agenti ittico-venatori delle Amministrazioni provinciali e dal personale di vigilanza comunale.


Aiutaci a migliorare. Questo contenuto ti è stato utile?

    No

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter del Parco

Iscriviti

Iniziative e progetti


Scopri le principali iniziative e i progetti del Parco



Transboundary ecological connectivity of Alps and Dinaric Mountains

alt text

Area protetta transfrontaliera riconosciuta dalla federazione europea Europarc

dove siamo


Scopri come puoi arrivare al Parco. Vieni a trovarci!

Piazza del Tiglio, 3 - Fraz. Prato 33010 Resia (UD) Portami
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Sito ufficiale del turismo in Friuli Venezia Giulia
Riserva naturale Val Alba