Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie propri e di terze parti per finalità tecniche e di statistica. Per la loro installazione non è richiesto il suo consenso ma la invitiamo ugualmente a prendere visione dell'informativa completa cliccando sul pulsante “Maggiori informazioni”.

Marmotta_-_Fulvio_Genero.jpg


La marmotta è stata oggetto di reintroduzioni nell’area del Parco naturale delle Prealpi Giulie con diversi interventi sin dagli anni 70 del secolo scorso, a volte però con un numero ridotto di fondatori (3-7 animali). In diverse aree dopo un forte incremento iniziale sono rimasti attualmente solo pochi individui, probabilmente a causa di fenomeni di inbreeding.

Reintroduzione marmotte_Ph Marco Di Lenardo.jpg

Con il progetto attivato si prevede la traslocazione nell'area del Monte Plauris e dei Monti Musi di 40 individui provenienti dalla Provincia di Bolzano (Alpe di Siusi e aree limitrofe), con l'intento di favorire lo scambio genetico e permettere lo sviluppo di colonie stabili nelle aree più vocate.

Coordinamento: Ufficio tecnico-conservazione della natura

Soggetti esterni incaricati: dott.ssa Cristina Comuzzo (Ruda- Ud) e dott. Fulvio Genero (Ud)

Marmotte reintroduzione

Il progetto vede il supporto per le operazioni di cattura e traslocazione degli animali della Provincia Autonoma di Bolzano, Ripartizione Foreste, Ufficio Caccia e Pesca

Marmotta_Ph_Daniele Buttolo.jpg